“Era una notte buia, fredda e tempestosa…” , in questo contesto nel 2003 si diedero le basi alla nascita dello Strange Radio Team.

Insieme a John, IK8LIU – Enzo, IK8YTG – Fabio, IZ1EGT ( adesso conosciuto anche come F5VKV ) – Marco, IZ7DOK e Francesco, IZ8EQF ebbi l’onore ed il piacere di fondare quello che per molti anni fu tra i maggiori gruppi di aggregazione radioamatoriale più seguiti ed apprezzati.

Molti domandano ancora oggi il motivo per cui la “sfinge” è all’interno del nostro logo, ebbene con Alfio, IT9EJW – carissimo amico – pensai alla “cosa”, consentitemi il termine, più strana che esistesse sul Pianeta e ne conseguì proprio la sontuosa e misteriosa Sfinge egizia.

Da subito cominciammo ad organizzare meeting che in seguito divennero International DX Convention, seguite da un numero sempre maggiore di ospiti provenienti dall’estero e con la presenza delle più importanti DXpeditions dell’anno che relazionavano le loro fantastiche esperienze;

lo Strange Radio Event, il cui regolamento fu preso come esempio da molte realtà associative che organizzavano diplomi nazionali. La novità fu proprio il superamento del numero progressivo e dello stop orario che normalmente si trasmetteva ad ogni QSO e la durata non più di molte giornate o settimane, bensì di poche ore;

l’ I.I.S.A. ( Italian Islands Summer Activity ) che in alcuni anni fece risvegliare l’ormai assopito Diploma delle Isole Italiane, grazie alle numerose attività svolte da diversi appartenenti S.R.T. su numerosissime referenze, tra questi ( non me ne vogliano gli altri ) ricordo con piacere due carissimi amici che con impegno e passione resero possibile numerose attivazioni: Vittorino, I3BQC e Fabio, IZ7FLQ;

il Lighthouse Activity Week, anche esso organizzato al fine di rilanciare le attività dai numerosi fari. Un weekend di attivazioni che permetteva gli appassionati di effettuare QSO con diverse referenze;

I Contest World Wide e organizzati come IR8C, IR8J ed IQ8OM ove sempre ci siamo distinti nelle classifiche raggiungendo sempre le vette delle classifiche;

Le attività in portatile per diversi diplomi italiani, attivatori nel DCI, DAI … ed anche in questo caso il nostro amico Francesco, IK8WEJ in quegli anni ne attivò numerosissimi.

Tantissime altre attività a cui partecipò lo Strange Radio Team che potrei elencare, la partecipazione a diverse Fiere, Meeting e Raduni, ma finirei per non terminare mai questi ricordi meravigliosi che porto dal 2003 nel cuore e nella mente.

Scritto, pertanto, questo prologo, tutte le attività svolte di cui sopra ed altre a cui abbiamo preso parte son sempre state portate avanti con passione, divertimento, unione, lealtà …, caratteristiche queste, che animarono il nostro Team e che furono le fondamenta portanti su cui poggiarono tutti i nostri progetti.

La Radio intesa come condivisione di esperienza, di rispetto, di “non lucro” e non a caso le adesioni sono del tutto gratuite poiché crediamo fermamente che questo sia un grandissimo Hobby e tale debba rimanere. Numerosi i riconoscimenti internazionali ricevuti, dalla ARRL alla REP, ma la migliore soddisfazione e “ripagamento” è assistere alla partecipazione di squadra di tutti gli appartenenti, perché noi siamo una squadra.

Negli anni successivi lo Strange Radio Team, appassionandosi sempre più nelle attività DX, divenne DX ITALIA sponsorizzando, per ciò che si poteva, le maggiori DXpeditions dell’anno in corso e raccogliendo un bacino di radioamatori sempre più numeroso e pronti a partecipare alla vita aggregativa della nostra Realtà.

Poi… per svariati motivi, dai più superficiali ai più seri, il 2014 si decise uno STBY. I tempi erano cambiati, i ragazzi del 2003 erano diventati uomini, le famiglie cominciavano a “costruirsi” e ci prendemmo un relax durato cinque anni.

Adesso la ripresa forte e coinvolgente più di prima, con la consapevolezza di essere più maturi, ma con le stesse linee guida che fecero e faranno dello Strange Radio Team uno tra i fiori all’occhiello del radioantismo italiano.

Concludendo, un velo di malinconia nel ricordare chi nello Strange Radio Team prima e DX ITALIA dopo è stato di importanza rilevante ed insostituibile, essenziale ed indispensabile, il nostro Virgilio o se preferite Cicerone, un grande e fraterno AMICO Mario, I2MQP.

Potrei scrivere di lui tantissime cose e gli aiuti dettati dalla sua esperienza che in tutti questi anni ci ha trasfuso, ma preferisco lasciare a tutti voi amici, lettori ed appartenenti il ricordo di queste esperienze uniche vissute insieme a lui.

… ed adesso, forza e coraggio che continueremo a “rivoluzionare il modo di fare radio”

73 cari a tutti

Oreste D’Anzilio, IZ8EDJ